Riflessioni

Il coraggio di fare il primo passo

Conosco molta gente scontenta, ma che non si azzarda a fare il primo passo per cambiare.

A volte sentiamo che c’è qualcosa che dobbiamo migliorare o che da tempo vogliamo cambiare, ma fino ad ora non abbiamo fatto nulla a riguardo. 

Le soluzioni che non siamo in grado di concretizzare a volte si riferiscono a piccoli problemi della routine quotidiana: cambiare una piccola procedura oppure trovare un nuovo fornitore per un specifico prodotto. Altre volte, invece, ci fermiamo su problemi più complessi e che implicano difficoltà maggiori, come cambiare vecchi schemi lavorativi oppure concludere un rapporto lavorativo con un collaboratore. Qualunque sia la situazione, fare il primo passo è sempre la cosa più difficile.

Così rischiamo di cadere nelle sabbie mobili, nella tentazione di rinunciare, di deprimerci e di pensare che cambiare sarebbe troppo rischioso.

Ma è più rischioso rispetto a continuare a perdere tempo in situazioni non soddisfacenti?

Ci sono però alcune cose che possiamo fare per metterci in condizione di fare il passo iniziale verso quella strada che può portarci tante soddisfazioni. Ecco alcuni consigli che ho appreso e che mi impegno ad usare tutti i giorni:

  • Cominciare la giornata in modo equilibrato

Normalmente ci svegliamo e iniziamo a preoccuparci per tutto quello che dobbiamo fare durante il giorno. Sappiamo già che avremo i minuti contati per svolgere tutte le nostre attività; il risultato sarà quello di iniziare la giornata con ansia e agitazione. 

Il consiglio è quindi quello di iniziare la giornata prendendosi 60 secondi per respirare profondamente, sentendo l’aria che entra nei polmoni e poi espirarla. In seguito, è bene pensare per qualche minuto a quello che si ha, al qui e ora. Abbiamo una giornata davanti a noi, una famiglia, un tetto sopra la testa o molte altre cose di cui essere grati. Questo allontanerà le preoccupazioni e vi permetterà di cominciare la giornata con il piede giusto.

  • Scegliere cose nuove e prendere coraggio

Scegliere liberamente qualcosa che renda diversa la vostra routine di abitudini: ogni giorno dovrebbe essere diverso dal precedente, in qualsiasi senso. Per aumentare la sensazione di crescita, non c’è niente di meglio di fare qualcosa che vi permetta di sentirvi meglio. Potete ad esempio dire qualcosa che tenete in sospeso, dedicare un po’ di tempo a una persona che sapete che ne ha bisogno, imparare qualcosa di nuovo, una parola, un percorso nuovo per raggiungere un determinato posto, un nuovo sapore. Non importa di cosa si tratti, l’importante è che vi sentiate a vostro agio con quello che scegliete di dire o fare e che crediate che darà qualcosa di nuovo alla vostra vita.

  • Acquisire consapevolezza del proprio corpo

Chiedetevi se avete dormito a sufficienza e si vi sentite sazi dopo aver mangiato. Cercate di dormire e di mangiare bene, ve lo meritate. Pensate al vostro benessere fisico e alla cura personale. Una maggior autostima e un miglior ascolto di se stessi è essenziale per sentirsi bene, sentirsi proattivi e capaci, anche di intraprendere nuove scelte.



Questi tre “esercizi” mi hanno aiutato molto, soprauttto per alcune situazioni specifiche di cambiamento, preparando me stesso grazie a un ambiente fisico ed emotivo ideale per fare il primo passo che tanto si desidera.

Agevola ricordare 2 cose:

  • come disse Laozi diversi secoli fa, “anche un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo
  • se non ci piace dove siamo, non siamo alberi con radici, possiamo sempre spostarci