Riflessioni

Qui e Ora: la ricetta della felicità

Indice:

Questo concetto è divenuto sempre più diffuso negli ultimi anni. Il “qui ed ora” è diventato sempre più comune e associato ai concetti di “vivere il presente, essere nel qui ed ora, stare nel momento presente, vivere adesso”.

Il tempo è il bene più prezioso che abbiamo. Più prezioso del denaro, più degli oggetti, perché il tempo è l’unica cosa che non possiamo in alcun modo possedere, aumentare o mettere da parte. Puoi lavorare duramente per guadagnare più soldi, ma non puoi fare nulla per aumentare il tuo tempo a disposizione.

Uno dei metodi più efficaci per avere una vita felice, quindi, è sicuramente imparare a valorizzare il proprio tempo, riempiendo le proprie giornate di momenti per cui vale davvero la pena vivere e i propri anni di ricordi indimenticabili.

Ma come si fa a valorizzare il proprio tempo?

Ci sono molti modi e sono convinto che uno dei più efficaci sia imparare a vivere nel qui e ora.  È importante perché senza l’ansia per il futuro e senza la nostalgia del passato si riesce a vivere pienamente nel presente. In questo modo il tuo tempo viene valorizzato perché ti concentri sull’unica cosa su cui hai davvero potere: il “qui e ora” appunto.

Ma qual è il vero significato di Qui e ora? E come è possibile metterlo in pratica per trovare la felicità?

Il concetto sembra semplice, ma l’applicazione non lo è affatto; riuscirci dipende molto da te stesso!

“Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell’Occidente è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente in tale maniera che non riescono a vivere né il presente, né il futuro. Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto”.

Dalai Lama

Qui troverai il significato di vivere il momento presente, capirai come superare gli ostacoli della mente e come far fiorire il qui ed ora nella tua vita.


Cos’è il qui ed ora?

Qui e Ora è il momento presente, ovvero quello che stai vivendo in questo preciso istante. Se ti concentri, puoi sentire il tuo respiro che scandisce questo momento mentre leggi questo articolo. 

Questo insieme di momenti forma il qui ed ora.

Se in questo momento sei distratto, pensi a cosa farai stasera, ricordi quell’evento di settimana scorsa che ti ha fatto innervosire allora ti stai perdendo il momento presente.
La vita, però, è un fiume di momenti presenti e dovresti viverli tutti pienamente. Quando riuscirai a far accadere questo vivrai nella pace e nella felicità.

“Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice. La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo.”

Paulo Coelho

In questi momenti di in cui si vive pienamente il qui ed ora, stress, tristezza, paura, rabbia e ansia la maggior lasciano il posto alla serenità.
Ma perché è così difficile vivere nel presente?


I bias cognitivi

I bias cognitivi, sono delle distorsioni che le persone attuano nelle valutazioni di fatti e avvenimenti. Tali distorsioni ci spingono a ricreare una propria visione soggettiva che non corrisponde fedelmente alla realtà.
I bias sono la nostra parte animalesca, fanno parte di una struttura mentale arcaica che ci portiamo dietro dall’inizio della nostra evoluzione e che, a volte, risultano obsoleti e controproducenti

La mente è costantemente invasa dai pensieri, ricorda il passato, immagina il futuro e costruisce idee complesse. Quindi è come un lavoratore indaffarato e si dimentica del momento presente.

Sei tu stesso, però, a controllarla e sei tu che devi superare questi bias.


La Schiavitù dele Abitudini

Ad un certo punto, diventiamo talmente abituati a ripetere le stesse azioni ogni giorno da arrivare a vivere con il pilota automatico, senza nemmeno renderci davvero conto di quello che stiamo facendo.

Il nostro cervello inizia ad usare il minimo dell’energia, diventa pigro e poco sveglio a causa della solita routine e perde di brillantezza.

Ogni mattina ci svegliamo e iniziamo la nostra solita scaletta di cose senza alcuna consapevolezza: ci alziamo dal letto, andiamo in bagno, facciamo colazione, ci vestiamo per andare in ufficio, prendiamo l’automobile in garage, accendiamo la radio, guidiamo sulla solita strada, salutiamo i soliti colleghi e ci mettiamo al lavoro, quando, forse, riaccendiamo il cervello.

In pratica attiviamo una storta di “pilota automatico” e le nostre giornate passano senza grandi differenze, ci sembra di vivere giornate uguali, che il tempo passi in fretta, ma senza lasciare il segno. Ti capita mai?
Arrivi a fine giornata e hai l’impressione di non ricordare ciò che è successo nelle ultime ore. Ti sembra che la tua giornata sia stata vuota.

Il motivo è proprio legato alla solita quotidianità: a forza di compiere sempre le stesse azioni, non stai più vivendo davvero.

Se non la ricordi, non è vita.


Come far fiorire il Qui ed Ora

La maggior parte delle persone si trovano a vivere nel passato, negli errori commessi e nelle situazioni che vorrebbero cambiare.
Il passato però, non si può cambiare, per questo è passato. Da esso si deve trarre l’unica cosa davvero utile: un insegnamento. Questo servirà per non commettere di nuovo gli stessi errori. 

Altri vivono nel futuro, sognando ad occhi aperti e immaginando scenari impossibili. Questo significa vivere una bugia e non fa bene alla nostra felicità.
Giusto pianificare e fare sogni, ma poi bisogna tornare nel presente o i nostri progetti non diventeranno mai realtà

Ma come ci si allena a vivere nel Qui ed Ora?

Per prima cosa, è fondamentale riportare sempre la mente su qualcosa che esiste nel presente. Per esempio puoi concentrarti sul respiro, su una sensazione che stai provando, su ciò che percepisci con il tatto o con la vista.

La mente deve essere rilassata. 

Sicuramente è più facile a dirsi che a farsi, ma con un po’ di allenamento inizierà a risultarti sempre più semplice!


Fermati e Registra

Questo è un metodo molto utile, soprattutto per superare quei momenti di “incanto” che tutti noi proviamo quando stiamo facendo un’azione che conosciamo a memoria.

Quello che devi fare è molto semplice e si divide in due passi.

Il primo è fermarsi. Fermati completamente. Non importa cosa tu stia facendo, molla tutto e fermati. Devi costringerti a farlo, quindi puoi anche mettere una serie di sveglie sul tuo smartphone per attivare quel momento di stop oppure puoi prendere come punto di riferimento un’azione abitudinaria, come ad esempio alzarti dal letto la mattina o anche solo bere un caffè, e fermarti ogni volta che lo fai.

Qualunque cosa tu scelga, quando arriva quel momento devi fermarti. Non importa che tu stia camminando, parlando con qualcuno, pulendo casa, lavorando o mangiando. Fermati

Il secondo step consiste nel concentrarti sui dettagli. Ora che ti sei fermato devi concentrarti su tutti quei dettagli che di solito dai per scontato: cosa si trova intorno a te? Quali suoni senti? Quali profumi ci sono? Quali colori riempiono i tuoi occhi? Che sensazione ti danno i vestiti che hai sopra la tua pelle?

È un esercizio di Minduflness, ovvero una tecnica di consapevolezza utilizzata da molte persone per riprendere il controllo sulla propria vita. Per questo viene anche suggerito per curare alcuni problemi psicologici che ti portano a perdere la calma: ti fermi e inizi a registrare tutto ciò che ti circonda. Tutto ciò che percepisci, dal ritmo del tuo respiro al rumore di un treno lontano.

Anche solo un attimo è necessario, un momento di pura consapevolezza. All’inizio può sembrare una cosa stupida o inutile, ma poi scoprirai che funziona. Lo ho provato io stesso. Un giorno, mentre stavo lavorando e quasi non mi ero nemmeno accorto che avevo già lavorato tutto il giorno, mi sono fermato.
Ho alzato la testa, ho appoggiato la schiena alla sedia e ho smesso di fare qualsiasi cosa. Ho ripreso il controllo del mio respiro, ho osservato i colori, ho dato tutta la mia attenzione ai dettagli, ho osservato le persone e le cose che avevo intorno. Mi sono imposto di vivere esclusivamente nel momento presente.


La meditazione

Se fino ad oggi la tua mente ha agito di impulso, allora non sarà immediato riuscire a governarla.

Le pratiche dello yoga e della meditazione sono davvero molto utili.

Mentre sei sul tappetino da yoga a praticare le posizioni o quando sei seduto sul tuo cuscino da meditazione, sei in una condizione di allenamento verso il momento presente.

Praticare queste attività ti renderanno sempre più in grado di vivere il presente durante la tua vita.
Per questo motivo è importante praticare costantemente; è fondamentale cercare continuamente di seminare nella tua mente il Qui e ora per farlo fiorire. Leggere solo libri è inutile; senza la pratica, la teoria non serve a niente. Con la pratica, invece, anche la teoria aiuta a migliorare la propria vita.

Solo con la pratica si ottiene la consapevolezza.

A pro posito, vorrei consigliarti una lettura che per me è stata utilissima.
Hai mai sentito parlare del libro Il potere di Adesso?

È una dei libri sulla meditazione più venduti degli ultimi anni e il suo autore, Eckhart Tolle, spiega incredibilmente bene l’importanza del qui ed ora e di vivere costantemente nel momento presente.

Leggilo e vedrai che, unitamente alla pratica, ti sarà di grande aiuto.


La consapevolezza: la presenza nel presente

La consapevolezza è la massima concentrazione sul Qui e Ora. Essere consapevoli significa essere totalmente presenti su quello che sta succedendo nel presente che stiamo vivendo.

Quando la tua mente vive nel passato, nel futuro o è distratta allora non sei consapevole. Stai lasciando andare il tuo pensiero da solo, senza controllo. La fa quello che vuole e nemmeno te ne rendi conto. Quando questo succede allora non sei consapevole di quello che sta accadendo dentro di te e quindi non stai vivendo il momento presente.

Ad esempio grazie alla pratica dello yoga e della meditazione puoi arrivare all’essenza e ad aumentare la consapevolezza.

Lo yoga consente di essere più consapevole usando il tuo corpo come strumento, mentre la seconda ti permette di essere più consapevole lavorando direttamente con la mente.

Queste due pratiche sono complementari ed entrambe fondamentali se vuoi sviluppare la consapevolezza sia del corpo che della mente.

Oltre a praticare molto, dovresti anche concentrarti sullo sfruttare le occasioni che la vita ti mette a disposizione per migliorare la tua consapevolezza e riportare sempre la mente nel presente.

Mangiare, correre, leggere un libro, camminare, guidare, ascoltare musica, stare in silenzio, stare seduti, sono tutte azioni quotidiane che puoi usare a tuo vantaggio per sviluppare una maggiore consapevolezza.

Il consiglio migliore che tu possa seguire all’inizio per migliorare questa dote nella quotidianità è quello di cercare di fare una cosa alla volta e di evitare distrazioni.

Quando stai mangiando, evita di parlare o di guardare la televisione.

Quando stai guidando evita di ascoltare musica e concentrati sul guidare.

Quando stai leggendo evita di guardare il telefono.

Quando stai camminando concentrati sul camminare.

Sono tutte piccole azioni che possono fare una grande differenza.


Conclusioni

A questo punto dovresti finalmente avere ben chiaro il concetto di Qui ed Ora.
Sei pronto per iniziare questo fantastico percorso?

Capire l’importanza del vivere nel presente è fondamentale per iniziare a coltivare il qui ed ora nella quotidianità e per ascoltare il tuo bisogno di pace e benessere, ma ricorda che la pratica è importantissima per allenare la consapevolezza.

Questa è la cosa più importante da ricordare, solo dopo molta pratica si diventa più consapevoli e la consapevolezza è la chiave per aprire la porta del qui ed ora.

Perciò pratica quotidianamente, sii consapevole continuamente e vivi il più possibile nel presente, l’unico momento reale.

Staccati dal passato e da ciò che non puoi più cambiare, lascia andare ciò che non ha più niente da insegnarti.
Non vivere nel fumo di un futuro che non puoi prevedere, il miglior modo per fare progetti è agire nel presente con costanza e vedrai che i tuoi sogni inizieranno a realizzarsi.

Se questo articolo ti è stato d’aiuto, aiutami a condividerlo! Condividerlo consentirà anche alle altre persone di leggerlo e migliorare la loro vita vivendo nel presente!
Spero che tu abbia assaporato questo momento insieme a me, a presto!